La cura di sé dopo e oltre l'esperienza pandemica - 4 giornate

Saranno accolte le prime 50 iscrizioni in ordine di arrivo. Registrati utilizzando il form sottostante!

INIZIO

22 Giugno 2022 - 14:00

FINE

24 Settembre 2022 - 17:30

INDIRIZZO

Polo formativo Aulss8 Berica - Ospedale San Bortolo Contrà San Bortolo, 85 - Vicenza   VEDI MAPPA

Categoria

2022

La cura di sé dopo e oltre l’esperienza pandemica
L’utilizzo delle medical humanities come risorsa formativa e auto-formativa

Quando:
4 giornate:
1^ giornata: 22 Giugno 2022 – ore 14.00 alle 17.30
2^ giornata: 24 Giugno 2022 – ore 14.00 alle 17.30
3^ giornata: 20 Settembre 2022 ore 14.00 alle 17.30
4^ giornata: 22 Settembre 2022 ore 14.00 alle 17.30

Dove:
Polo formativo Aulss8 Berica – Ospedale San Bortolo
Contrà San Bortolo, 85 – Vicenza

Presentazione del corso:
L’elevata complessità della situazione pandemica nei contesti sanitari ha imposto un costante stato di emergenza che i professionisti della cura hanno dovuto fronteggiare con un notevole carico lavorativo ed emotivo.
Gli operatori sanitari normalmente impegnati a confrontarsi con la malattia, la sofferenza e la morte, esperienze che, sul lungo periodo, possono minare la capacità di risposta positiva dei professionisti stessi – si sono trovati a gestire una complessità imprevista, una totale incertezza del lavoro, senza possibilità di spazi di sospensione in cui poter riflettere e rielaborare la complessità della situazione che stavano vivendo.
Le Medical Humanities (MH), letteralmente “cose umane”, come la letteratura, il cinema, le arti visive, sono da tempo considerate utili per aiutare i professionisti della cura a riflettere e comprendere le esperienze cruciali, come quella della pandemia, legate ai contesti nei quali si trovano a operare.
Nelle esperienze formative basate sulle MH, che si sono sviluppate nei contesti sanitari, si perseguono quattro differenti obiettivi formativi: lo sviluppo di un atteggiamento empatico, lo sviluppo di abilità interpretative, la comprensione e cura di sé e l’acquisizione di senso etico e responsabilità.

Obiettivi:
Esplorare e monitorare come l’esercizio delle Medical Humanities favorisca il benessere dei professionisti della cura attraverso la
possibilità di:
– Favorire il riconoscimento delle proprie capacità e competenze emotive
– Facilitare la rielaborazione di significati e vissuti dell’esperienza di cura e la concettualizzazione e teorizzazione del proprio lavoro nella pandemia
– Favorire l’acquisizione e consolidamento di strumenti di narrazione e scrittura per imparare dalla propria esperienza

Responsabile scientifico
Prof.ssa Lucia Zannini – Professore Ordinario di Pedagogia | Università degli Studi di Milano

Docenti
Dott.ssa Carla Benaglio- Professore Associato | Centro de Humanidades, Facultad de Medicina Clínica Alemana Universidad del Desarrollo
Dott.ssa Valentina Concia – Pedagogista | Docente a contratto, Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Milano
Dott.ssa Gisella Rossini – Pedagogista | Docente a contratto, Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Milano
Prof.ssa Lucia Zannini – Professore Ordinario di Pedagogia | Università degli Studi di Milano

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO

Registrati compilando il form sottostante.

    I suoi dati